Isolamento acustico parete

Esistono leggi specifiche che definiscono i valori di rumorosità tollerabili all’esterno e all’interno di un edificio, ma in ogni caso, per ottenere un confort ambientale ideale, è isolamento-acusticonecessario garantire un idoneo isolamento acustico parete. Per far ciò è necessario verificare la tipologia, la composizione e la densità specifica dei materiali che compongono un edificio e che consentono la trasmissione acustica, poi, di conseguenza, valutare quale sia il prodotto isolante acustico più appropriato da inserire tra i vari elementi costruttivi. Esistono infatti differenti materiali atti ad ottenere coibentazione acustica: fonoisolanti, fonoassorbenti, antivibranti… è necessario stabilire quali prodotto utilizzare.

I sistemi di costruzione a secco (pareti, contropareti e controsoffitti) realizzati in cartongesso sono uno strumento versatile, che consente di rendere acusticamente confortevoli i nostri ambienti, poiché a seconda dello tipologia e dello spessore delle lastre, della dimensione dell’intercapedine d’aria, e del materiale isolante posto tra orditura metallica e rivestimento, consentono una serie di combinazioni che possono soddisfare ogni esigenza di isolamento acustico parete, persino quella più esigente dei locali di pubblico spettacolo come cinema, teatri, sale di registrazione…

Ad esempio: si può optare per l’utilizzo di speciali lastre a superficie lavorata (ruvida, forata, a rilievo…), si può decidere di raddoppiare o addirittura triplicare l’orditura metallica, si può applicare un rivestimento a doppia o tripla lastra su uno o entrambi lati, avendo la precauzione di sfalsare i giunti. Infine si avrà un’ampia possibilità di scelta tra i diversi materiali da poter interporre: lana di roccia, lana di vetro, fibra poliestere…

Comments are closed